Cosa abbiamo fatto


	La stanza dei miei sogni #12.

La stanza dei miei sogni #12.

Ci troviamo a Guidonia...

Signore e Signori, Ladies and Gentlemen, con immensa gioia, diamo il benvenuto a "La stanza dei miei sogni #12"!

Il nostro obiettivo era cambiare prospettiva, modificare una quotidianità, tirare fuori leggerezza e allegria da due occhioni spaesati, brillanti e nascosti nel silenzio creato da una sindrome infame. Ci siamo riusciti: missione compiuta. E lo abbiamo fatto cantando una canzone che fa più o meno così:

“Se solo sai, la tristezza, cos'è... adesso sarà lei ad avere paura di te”.

Abbiamo trasformato tutto, interni ed esterni, dallo scuro al chiaro, dal superfluo all’utile… abbiamo creato un nuovo mondo dove, finalmente, il calore e la luce avvolgeranno la nostra tenera amica e la sua fortissima mamma.

Se siamo riusciti in questi lunghi mesi di lavoro a realizzare tutto ciò è grazie a voi che ci siete stati vicini e grazie a degli esseri straordinari che abbiamo avuto la fortuna di incontrare e di far salire a bordo di Ideas Onlus.

Grazie di cuore a Silvia Frenquelli e Federico Marinangeli, da sempre Amici e Confidenti, a Valentina ZetaBeta per il suo colorare il presente e il futuro con glitter, al geom. Ettore Bucci e all’archi-clown Micaela Bassi per la loro professionalità, cortesia, simpatia e disponibilità, anche la domenica ;)

Grazie a ognuno di voi sostenitori perché siamo quello che siamo soprattutto perché continuate a credere in noi… e un grande grazie anche ad alcuni dei nostri fornitori per la loro vicinanza ai nostri progetti come Mimmo Di Biase della DI BIASE Arredamenti e Alessandro Dipace della DP Service.

Adesso ricarichiamoci tutti, la stanza dei miei sogni #13 sta per spiccare il volo!!! ;)


	La stanza dei miei sogni #11.

La stanza dei miei sogni #11.

Ci troviamo a Roma...

La stanza dei miei sogni #11 è finalmente realtà!

Il riassunto di questo meraviglioso viaggio è racchiuso nelle parole del nostro amico e maestro Patch Adams che ci ha insegnato che se si cura una malattia, si vince o si perde ma se si cura una persona, si vince, si vince sempre, qualunque sia l'esito della terapia. ;)

Qualche mese fa, grazie agli amici di Vip Roma Onlus, siamo entrati nella vita di una tenera famiglia romana che ormai da tanti anni lotta contro una maledetta sindrome che ha colpito la più piccola di loro, una principessa dagli occhi blu.

Proprio a ragione delle sue esigenze, i suoi fantastici genitori le dedicano tempo e spazio, condividendo la loro stanza da letto per avvolgerla di coccole soprattutto quando i suoi fastidi si fanno più duri da sopportare…

Abbiamo deciso di stravolgere tutto rendendo lo spazio esistente più agevole, più confortevole, più accogliente e più luminoso. Abbiamo pitturato la stanza dei sogni della nostra piccola amica eliminando completamente il vecchio arredo, sostituendolo con mobili nuovi, letti nuovi dotati di vano contenitore e tessuto idrorepellente e antimacchia, armadi a ponte, scaffali, cassetti, decorazioni varie e tanto altro!

Abbiamo ruotato la stanza di 180° rispetto a com’era prima per creare un passaggio verso il bagno che fosse sufficientemente agevole per la nostra amica viste le sue difficoltà motorie.

Abbiamo insonorizzato le pareti per rendere più dolce il suo riposo… e, grazie a una serie di lampadine più calde e avvolgenti, ora la sua stanza dei sogni brilla con le tonalità del mare, una delle sue grandi passioni!

Un immenso grazie va agli amici di Vip Roma Onlus che hanno contribuito a realizzare il progetto con il loro supporto economico e con un magnifico team di lavoro composto da persone speciali… Amici con la A maiuscola: Fred, Zorra e Piastrella.

Un grazie enorme va agli amici di DI BIASE Arredamenti e D.P. Service, Mimmo Di Biase e Alessandro Dipace che, anche se distanti centinaia di chilometri, hanno saputo aiutarci con professionalità e serietà.

Un grazie enorme ad Albert D'Andrea e a HANDS UP for Caparezza perché non hanno mai smesso di sognare insieme a noi e agli amici dal cuore grande Ettore e Fabrizio che ci hanno aiutato con il loro preziosissimo lavoro.

Grazie, grazie, grazie a tutti coloro che ci sono accanto con i sorrisi, con le donazioni, con il passaparola, con il 5x1000…

Adesso ci fermiamo un attimo, ricarichiamo le pile e poi siamo pronti a ripartire dalla stanza dei miei sogni #12... dove andremo questa volta? Ad inseguire sogni, come sempre...


	La stanza dei miei sogni #10.

La stanza dei miei sogni #10.

Ci troviamo ad Andria...

Un altro pezzettino di mondo è stato reso più accogliente: “la stanza dei miei sogni #10” è realtà!!!

La stanza è stata realizzata per una piccola amica andriese di quattro anni alle prese con una sindrome complicata, situazione appesantita da una seria patologia della sua mamma che, insieme alla nonna, sono tutta la sua famiglia.

Un luogo all’origine grigio si è illuminato di comforts, giochi, luce e colori. E’ cambiato davvero tutto: letti, materassi, armadi, scrivania, libreria, luci, colori delle pareti, tende, sedie… il nuovo regno della nostra amichetta è un mondo di spensieratezza, allegria, serenità, calore e fiori disegnati per portare la natura amica dentro le mura domestiche e regalarle altre sfumature di vitalità.

Un grande grazie va al ABA-Lab SI VOLA - Centro ABA per l'Autismo e la Neurodiversità che ha promosso il nostro operato e ci è stato a fianco in questa ennesima meravigliosa avventura, agli amici di Di Biase Arredamenti, a Nicola Ciniero, al maestro dei colori Stefano Sofian, al grande Tonino e soprattutto a chi, in silenzio e senza troppo promesse, ha reso possibile tutto ciò con un piccolo contributo.

Siamo pronti a ripartire dalla stanza numero 11... con l’energia e l’entusiasmo di sempre, quello che ci piacerebbe trasmettere ai nostri donatori per continuare ad inseguire sogni.

Grazie, grazie, grazie ;)


	La stanza dei miei sogni #9.

La stanza dei miei sogni #9.

Ci troviamo a Barletta...

E' tutto vero: “la stanza dei miei sogni” #9 è stata completata!!!

Alcuni mesi fa abbiamo conosciuto una famiglia di supereroi che aveva bisogno di una nuova stanza più adatta alle esigenze del più piccolo di loro, sia dal punto di vista logistico che terapeutico.

Notizie belle:
- La stanza è stata divisa in tre aree... notte, stimolazione ed autonomia!
- L’arredamento è stato completamente trasformato grazie a un nuovo armadio, due letti a scomparsa, una scrivania, due sedie, due librerie e molto altro!
- Un sistema di videoproiezione a muro permette al nostro piccolo amico di godersi i suoi cartoni preferiti su una parete della sua stanza… comodamente sdraiato su un mega pouf morbidissimo!
- Grazie a sei bottoni registratori, sarà possibile registrare diversi messaggi ed il piccolo, schiacciandoli, potrà esternare le sue esigenze!
- Un trampolino elastico consentirà di scaricare le energie e tre lampade a magma serviranno come mezzo di stimolazione sensoriale!
- Il Rotary Club Barletta ha scelto il nostro progetto tra i vincitori del concorso “E’ bello condividere” e darà un contributo per coprire le spese della stanza!

Notizie brutte:
- Come anticipatovi, siamo ricercati per aver rubato un pezzo di cielo… Lo abbiamo installato sul soffitto della stanza, con più di 140 punti luce ed un corpo illuminante centrale. E’ un cielo telecomandato, si può decidere a piacimento il colore, la frequenza di intermittenza e l'intensità della luce… l’effetto è meraviglioso ma ancor più bello è vedere il nostro piccolo amico incantato dalle luci!!!

Grazie, grazie, grazie ai nostri amici supereroi per il loro lavoro quotidiano fatto di amore, tenacia e pazienza, al Insieme Si Vola & ABA-Lab SI VOLA - Centro ABA per l'Autismo e la Neurodiversità per aver creduto in questo sogno ed aver lavorato all’unisono con noi, al Rotary Club Barletta, a Giuseppe Dimiccoli per fare eco alle nostre iniziative, ad Alberto D'Andrea per la “scampagnata con foto”, a Nicola Ciniero per il suo gran cuore, a Computer Shop Bisceglie per la loro consueta professionalità e per esserci sempre, a Beatrice Nanni per essere instancabile, a Carlo Amoruso per la sua precisione e la sua disponibilità e a voi tutti per far sì che questa meravigliosa avventura possa continuare!


	La stanza dei miei sogni #8.

La stanza dei miei sogni #8.

Ci troviamo ad Andria...

Abracadabra… bidibidù... quel brutto ferro da stiro non esiste più. Finalmente è arrivata, l’8a "stanza dei miei sogni" è stata completata!!!

Abbiamo conosciuto una piccola amica di Andria che, all'interno della sua casa, non disponeva di una cameretta. Una delle sue maestre ha pensato che un nostro intervento avrebbe fatto bene alla piccola, portando una ventata di novità e spensieratezza...

Abbiamo provato a dare una mano creando attorno a lei un ambiente accogliente, tutto all'insegna della semplicità: un letto, un armadio, una cassettiera, un comodino, una libreria, una scrivania, due mensole ed una sedia… oltre a delle magiche farfalle che faranno svolazzare il suo nome.

La nostra speranza è che questa stanza sia il suo nuovo regno, un posto dove annullare le distanze, dove concentrarsi e studiare, dove svagarsi, divertirsi e ritrovare finalmente fiducia in se stessa.

Un grazie speciale va alla Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) per sostenerci, alle sue maestre e alla direttrice d’istituto, al Nucleo Volontariato Città di Andria per esserci sempre a fianco, al nostro amico "Merlino" per il suo preziosissimo aiuto, ai genitori della nostra piccola amica per aver creduto in noi e a chi ci ha sostenuto, ci sostiene e ci sosterrà!!!

Grazie, grazie, grazie ;)


	La stanza dei miei sogni #7.

La stanza dei miei sogni #7.

Ci troviamo a Minervino Murge...

Qualche mese fa abbiamo conosciuto un uomo speciale che dal primo giorno ci ha accolto dal letto della sua stanza con un enorme sorriso, riservandoci attraverso il suo inseparabile comunicatore delle parole di gratitudine e affetto. Abbiamo provato a rendere più confortevoli le sue giornate…

- Nemico stendino? Sconfitto: una nuova asciugatrice permette di asciugare i capi lavati senza più ingombri.
- Nemico disordine? Sconfitto: un nuovo armadio, due cassettiere, tre comodini, un letto con contenitore, accessori vari per cucina e bagno e tante scatole salvaspazio tengono organizzate le sue terapie e gli ausili medici.
- Nemica solitudine? Sconfitta: un nuovo televisore è la compagnia per i momenti di relax ed un nuovo tavolo estensibile è pronto ad accogliere intorno a sé tanti amici.
- Nemica tristezza? Sconfitta: le foto più significative dei suoi cari lo circondano in ogni angolo e, ogni volta che guarderà la parete, potrà leggere il suo motto: “Un giorno senza sorriso è un giorno perso”.

Un grazie speciale per la realizzazione della settima stanza dei miei sogni va alla Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) per sostenerci, a Michela per i suoi preziosissimi consigli, a superCate per la sua forza, amore, caparbietà, tenacia, pazienza e per i suoi fantastici caffè e a te amico nostro perché l’averti conosciuto è un onore e un dono immenso: siamo e saremo al tuo fianco, ora e sempre! Missione compiuta!

Guarda la galleria fotografica...


	La stanza dei miei sogni #6.

La stanza dei miei sogni #6.

Ci troviamo ad Andria...

Dani è un bimbo che da qualche anno combatte con un brutto nemico nascosto dentro di lui. Siamo entrati in silenzio nel suo mondo e, sotto la guida dei suoi fantastici genitori, abbiamo provato a renderlo più magico per aiutarlo ad affrontare la sua battaglia…

- Una nuova libreria ed una nuova cassettiera saranno le casseforti dei suoi segreti…
- Tante costruzioni, giochi in scatola, un tablet, una pianola e una fantastica bici fiammante saranno le sue fonti di energia…
- Una nuova pitturazione a base di colori tenui alle pareti ed al soffitto, che nel frattempo è diventato un meraviglioso cielo stellato, sarà la sua carica di positività…
- Un nuovo materasso servirà per riposare (anche i guerrieri dormono!) ed un grandissimo divano letto sarà il suo rifugio segreto…

Adesso piccolo amico sei ancora più forte di prima… tutti noi tifiamo per te!

Un grazie speciale per la realizzazione della sesta stanza dei miei sogni va alla Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) per sostenerci, a Francesca per i suoi preziosissimi consigli, alle maestre e alla direttrice scolastica, al Nucleo Volontariato Città di Andria per aver creduto in noi ed al sempre presente Merlino… missione compiuta!

 


	La stanza dei miei sogni #5.

La stanza dei miei sogni #5.

Ci troviamo a Barletta...

Antonio ha 20 anni e fin dalla nascita ha presentato delle significative difficoltà respiratorie che lo costringono a vivere tracheotomizzato e a passare molto del suo tempo in casa. Abbiamo provato a rendere più facile la sua quotidianità...

- Una poltrona relax su misura gli permetterà di partecipare in totale sicurezza e confort alle attività quotidiane della famiglia, di poter stare in tutti gli ambienti della casa e di essere trasportato senza difficoltà in ogni stanza

- Un box doccia completamente modulabile composto da micro pannelli gli consentirà di farsi la doccia senza bagnare nulla attorno a lui

- Un percorso di musicoterapia direttamente all'interno della sua stanza speriamo possa aiutarlo a migliorare la sua comunicazione, portandolo alla scoperta di diversi strumenti e suoni

Il senso di quanto vissuto ed imparato, soprattutto grazie ai suoi meravigliosi ed instancabili genitori, lo abbiamo impresso sulla parete della sua stanza: IMPOSSIBLE IS NOTHING!

Un grazie speciale per la realizzazione della quinta stanza dei miei sogni va alla Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) per sostenerci, a Lucia e Tina per aver creduto in noi, al “maestro adesivaro” Giuseppe e a chi ha creduto in questo progetto... missione compiuta!


	La stanza dei miei sogni #4.

La stanza dei miei sogni #4.

Ci troviamo a Barletta...

Un amico pieno di voglia di fare con un problema che fin da piccolo lo ha limitato nei movimenti ma non nella sua voglia di progettare, costruire, volare e sognare…

Abbiamo trasformato completamente la sua stanza e, grazie alle indicazioni della sua fortissima mamma, ci siamo divertiti a colorarla oltre che a renderla finalmente confortevole come merita.

Un armadio a ponte con due letti a incasso e scorrimento, una scrivania con una sedia con ruote ed altezza regolabile, una tv nuova, un mini impianto stereo, un sistema di cuffie senza fili, un cielo stellato e mille colori… ogni angolo racconta delle sue passioni, dai luna park agli aerei, dai disegni in 3d alla musica…

Ora il tempo speso a casa può e deve essere un’opportunità per coltivare i suoi hobby e lottare per un gran futuro!

Un grazie speciale per la realizzazione della quarta stanza dei miei sogni e per averci sostenuto in questo lungo ma meraviglioso percorso va alla Fondazione Megamark, ad Olimpia per averci messo in contatto, a Giuseppe “Merlino” per essere sempre al nostro fianco e a chi ha creduto in questo progetto... missione compiuta!

 


	La stanza dei miei sogni #3.

La stanza dei miei sogni #3.

Ci troviamo a Trani...

Questa stanza l’abbiamo dedicata a un amico purtroppo affetto da una disabilità, pieno di voglia di fare ed amante della musica.

Abbiamo provato a rendere più confortevole il suo mondo e, sotto la guida della sua super mamma, abbiamo dotato il suo letto di una rete motorizzata, aggiungendo un materasso, un cuscino in lattice e una poltrona relax mobile motorizzata da utilizzare al posto della sedia a rotelle dove purtroppo è costretto a passare la maggior parte del suo tempo.

Abbiamo colorato la sua stanza con delle fotografie di vari momenti di vita familiare e, vista la sua passione per la musica, abbiamo completato il tutto con una pianola professionale che è diventata uno dei suoi passatempi preferiti, oltre a degli "shaker" musicali dotati di diversi suoni, forme e colori.

Un grazie speciale per la realizzazione della terza stanza dei miei sogni va alla Fondazione Megamark per il suo prezioso contributo, agli amici della Pegaso Onlus per averci presentato e a chi ha creduto in questo progetto... missione compiuta!

 


	La stanza dei miei sogni #2.

La stanza dei miei sogni #2.

Ci troviamo a Barletta...

Uno spazio unico condiviso da due sorelle e un fratello… purtroppo non agevole a causa delle loro difficoltà visive… e allora?

Abbiamo riorganizzato completamente lo spazio disponibile attraverso nuovi mobili e complementi per la cameretta tra i quali un sistema di letti a scorrimento incassati dentro un armadio a ponte, una struttura di letto singolo, tre materassi, una scrivania e due sedie con ruote ed altezza regolabile, optando (dopo averli testati) per dei colori molto chiari viste le problematiche delle nostre piccole amiche.

A volte il sogno viene dopo un bisogno ma non possiamo mai dimenticarlo… e infatti, per i tre fratelli abbiamo riservato delle piccole sorprese tra le quali la partecipazione al concerto della loro artista favorita ed un pomeriggio di svago in un parco giochi gonfiabili!!!

Un grazie speciale per la realizzazione della seconda stanza dei miei sogni va alla Fondazione Megamark per il suo prezioso contributo, a una collaboratrice dell' Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Sezione Provinciale BAT, ai fornitori delle attrezzature e a chi ha creduto in questo progetto... missione compiuta!

 


	La stanza dei miei sogni #1.

La stanza dei miei sogni #1.

Ci troviamo a Barletta...

Amante dei viaggi e della musica, un nostro amico è impossibilitato ad uscire di casa… e allora?

Nel suo salotto abbiamo installato delle strumentazioni audio-video (pc, telecamera a infrarossi, videoproiettore, kit audio, ecc.) attraverso le quali, con il supporto di un musicoterapista e una serie di filmati, slide-show di fotografie, musica tradizionale e l’amore immenso che sua mamma e sua sorella gli dedicano potrà continuare a viaggiare in giro per il mondo!

Un grazie speciale per la realizzazione della prima stanza dei miei sogni va alla Fondazione Megamark per il suo prezioso contributo, ai fornitori delle attrezzature, ai professionisti che con passione lo seguono nelle terapie quotidiane e a chi ha creduto in questo progetto... missione compiuta!


	Il lavoro dei miei sogni.

Il lavoro dei miei sogni.

“C’è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera” - Henry D. Thoreau

Questa frase è la sintesi del progetto “Il lavoro dei miei sogni”.

A luglio 2015, eravamo venuti a conoscenza della storia di una piccola ballerina attraverso i media nazionali. I suoi genitori, con altri due figli, erano rimasti senza lavoro e non avevano più la possibilità di pagare gli studi della loro piccola, così come il materiale necessario e le trasferte per audizioni e concorsi.

A novembre 2015, siamo stati nella provincia di Vicenza per alimentare la passione della piccola ballerina ed abbiamo proceduto all’acquisto di un costume di scena ed accessori d’accordo con le indicazioni della sua maestra.


	La stanza dei miei sogni - special edition.

La stanza dei miei sogni - special edition.

Durante l’estate 2015, grazie a dei cari amici, abbiamo conosciuto un giovane parroco andriese che ci ha raccontato il suo sogno di creare uno spazio da dedicare ai bambini del quartiere all’interno di una sala parrocchiale da utilizzare soprattutto nei mesi freddi.

Il progetto è stato dedicato in particolare ai bambini che frequentano la prima, seconda e terza elementare. Abbiamo così contribuito ad allestire lo spazio con l’acquisto di giochi, materiale didattico, libri e altri accessori. A novembre 2015, insieme a una grande famiglia di quartiere, abbiamo celebrato l’inaugurazione della speciale stanza dei sogni...


	Sostegno a famiglie 1.

Sostegno a famiglie 1.

A giugno 2015, attraverso il servizio “segnalaci una storia”, c’è stato raccontato di un bimbo nato prematuro e con un grave problema di salute. Le sue necessità, in pochi mesi, avevano esaurito quanto conservato con fatica in diversi anni dai dolcissimi genitori!

Da luglio 2015 abbiamo risposto mensilmente alle necessità più urgenti del piccolo e della sua famiglia, fornendo loro i beni di prima necessità con l’obiettivo di dare un supporto continuo in futuro e di non farli sentire mai più soli!

 

	Montascale per Conci.

Montascale per Conci.

A settembre 2014 la nostra amica Conci si è trasferita in una nuova casa in Abruzzo e, per poter accedere con la sua sedia a rotelle, aveva bisogno di un montascale esterno.
Il 26 novembre 2014 è stato installato ed inaugurato il montascale: missione compiuta!